Il rilievo è una forma di transizione tra la scultura a tuttotondo e la pittura. Infatti, con quest’ultima, condivide la prospettiva e l’effetto luce-ombra, essendo legato più alla modellazione del contorno e all’effettiva resa chiaroscurale piuttosto che alla linea della graduazione di piani tipica della scultura vera e propria.
Il rilievo raggiunge con il rinascimento italiano il massimo sviluppo attraverso le opere di Andrea Pisano, Donatello e Della Robbia mentre nel periodo barocco assume un suo preciso ruolo nella decorazione plastica e nelle arti applicate.
Il neo-classicismo produce rilievi di grande bellezza con Thorwaldesen e Canova mentre il Novecento vede impegnati in questo campo artisti come Rodin e molti italiani come Medardo Rosso, Manzù e Minguzzi.
Pur con i dovuti distinguo, in questa collezione troviamo esempi di continuità in questo particolare campo e quindi, oltre alla tradizionale raffigurazione a tuttotondo, Principe presenta interessanti spunti di basso, mezzo o altorilievo in porcellana come forma di superficie ornamentale emergente dal fondo dipinto.

© 2013 Porcellane Principe - Via dell'industria, 4 - 36010 Monticello Conte Otto (VI) Italia - Reg. Imprese: 151917 Vicenza - Capitale sociale: € 6.240
Webdesign: daamstudio
MENU